Apartments "DEA CAELI" 20270 Vela Luka
        
Get the Flash Player to see this player.

Korčula

Durante gli anni la città è stata devastata e rinnovata diverse volte, adesso è difficile parlare con precisione di una data riferita alla sua fondazione, ma è certo che le parti più vecchie della città sono databili al tempo medievale. Le sue strade laterali sono a forma di spina di pesce e si uniscono alla strada principale: tipica forma di costruzione antica dei centri urbani medievali. E’ molto interessante questa disposizione regolare (a scheletro di pesce) delle calli del centro città: in questo modo è stato possibile che le stradine siano soleggiate di mattina e di pomeriggio, mentre il sole schiacciante mi mezzogiorno è stato cosi evitato. Una volta la città era circondata completamente dalla muraglia, da torri di difesa e per lungo tempo veniva raggiunta da un ponte levatoio.

A Korčula si possono inoltre visitare antiche chiese dove sono conservate numerose opere d’arte, tra cui alcune di Leonardo da Vinci e del Tintoretto. Da numerose prove storiche (documenti medievali veneziani e dallo stesso archivio della città), si deduce che questa sia la città natale del viaggiatore mondiale Marko Polo. La sua casa si trova nel centro della città antica, a nord della Cattedrale di San Marco. Korčula ha saputo conservare le proprie qualità naturali, le tradizioni e il folklore dell’isola.

La città viene spesso chiamata "la piccola Dubrovnik" per via dell'atmosfera medievale che regna tra le sue calli. Sicuramente rimarrete stupefatti dalla Moreška, (si svolge ogni anno il 29 di Luglio) che porta la vivacità sulle strade di questa città presentando il più importante avvenimento culturale: è una danza tradizionale con spade, esiste da 400 anni ed è nota in tutto il Mediterraneo, ma è rimasta come tradizione soltanto in questa città. La danza rappresenta il combattimento di due armate i cui re sono in guerra per amore verso una principessa. Il tutto è seguito da un orchestra, la quale musica è stata scritta appositamente per questa danza di origine maura.

Un’altro dei simboli della città di Korčula sono senz'altro le tre confraternite: "Sasvetani" tutti Santi (la più antica, venne fondata nel 1.301), "Rokovci" San Rocco e "Mihovilci" San Michele. Il popolo di Korčula ed i membri delle confraternite si riuniscono qui annualmente: molti arrivano anche da altri paesi, dando vita ad una sfilata lungo le strade della città, con gli abiti tipici delle confraternite e portando candele e crocifissi, festeggiando così il giorno del protettore della città.